Print

Il Processo di Protezione sociale e di Inclusione sociale

Keywords: Social Inclusion, Health Care

Il Processo di inclusione sociale e di protezione social (già “Strategia di inclusione sociale”)  ha rappresentato il quadro di riferimento europeo del progetto di PICUM sull’accesso alle cure sanitarie per i migranti privi di documenti. Il progetto è stato finanziato dalla Direzione generale Occupazione, affari sociale e pari opportunità.

Una parte importante di questo processo è dedicata a combattere la povertà e l’esclusione sociale. Il Summit di Lisbona del 2000 ha contribuito al rafforzamento della strategia di inserimento e perciò del Modello sociale europeo, con il suo obiettivo di conferire uno slancio decisivo all’eliminazione della povertà entro il 2010.

Il Quadro per il coordinamento aperto delle politiche di protezione sociale e d'inserimento nell’Unione europea

Il Trattato di Amsterdam del 1999 ha segnato un passo in avanti importante per le politiche di protezione sociale e di inserimento, poiché ha consolidato i meccanismi già stabiliti dal Trattato di Maastricht e ha promosso una serie di priorità per le politiche sociali a livello comunitario, in particolare nell’area dell’occupazione. L’articolo 136 conferma che la politica sociale è di competenza congiunta tra Comunità europea e stati membri. Gli obiettivi della politica sociale sono il sostegno all’occupazione, il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, un’adeguata protezione sociale, il dialogo tra management e forza lavoro, lo sviluppo di risorse umane in vista di alta occupazione a lungo termine e il combattere l’esclusione.

Dal 2006, dopo il rilancio della Strategia di Lisbona nel 2005, tre aree di intervento forniscono il quadro di questa strategia:

Il metodo aperto di coordinamento (Open Method of Coordination, OMC)

Il coordinamento dell’azione degli stati membri in questo campo si basa su obiettivi e indicatori comuni ed è implementato attraverso quello che è definito “metodo aperto di coordinamento.” Il MAC si usa generalmente nelle settori dove l’Unione europea non ha potere legislativo. Anche se la competenza rimane nazionale, infatti, gli stati membri hanno accettato volontariamente di coordinare le loro azioni e i loro interventi in materia di protezione sociale – principalmente cure sanitarie e pensioni – e di inclusione sociale, nell’obiettivo di raggiungere maggior convergenza politica. Il processo si basa in larga parte sullo scambiarsi le politiche e sull’apprendimento reciproco.

Certamente questo metodo è un sistema di coordinamento dell’azione politica nell’UE innovativo e a molteplici livelli e attori interessati. Oltre alle istituzioni europee e agli stati membri, si prevede che una grande varietà di attori parteciperà al processo politico, come per esempio autorità locali e regionali, sindacati, partner sociali e organizzazioni non governative, ma anche individui che vivono la povertà in prima persona, i maggiori rappresentanti della società civile.

La Commissione europea gioca un ruolo importante incoraggiando la cooperazione tra gli stati membri, promuovendo lo scambio di informazioni e di buone pratiche e aumentando la capacità degli attori locali di affrontare l’esclusione sociale. Questi compiti sono eseguiti entro il quadro di riferimento del Programma comunitario per l’occupazione e la solidarietà – PROGRESS (2007-2013).

Gli stati membri sono responsabili per la formulazione e l’implementazione del processo europeo di inclusione sociale e di protezione sociale a livello nazionale attraverso l’analisi di settori diversi e la definizione di obiettivi e strategie. Gli stati fanno ciò nei rispettivi Piani di azione nazionale per l’inserimento sociale, le cure sanitarie e le pensioni.

Clicca qui per ulteriori informazioni sul metodo aperto di coordinamento

Gli schemi di rendicontazione

Questo schema è inteso come un modello per la sottomissione del Piano di azione nazionale per l’inclusione sociale redatto in ciascuno stato membro dell’UE. Esso costituisce un’azione chiave del progetto di PICUM: Accesso alle cure sanitarie per i migranti privi di documenti. Lo schema si compone di tre parti.

PICUM's Reporting Templates: EN FR NL DE ES PT IT HU SWE

Contact us to obtain a Word format of the template for completion.

Web, design and development by Typi Design